PROGRAMMA

Ritrovo dei partecipanti nei luoghi stabiliti, sistemazione in Pullman G.T. e partenza per il Veneto. Soste in grill per la colazione facoltativa. Arrivo a Stra intorno alle 10,00 ed incontro con la guida per la visita di Villa Pisani: il famoso Palazzo Ducale di terraferma, una sontuosa Villa voluta dalla Famiglia Pisani, quale status-symbol della famiglia; più che Villa, un palazzo ornato alla facciata da poderose sculture, decorato all’interno dai più celebri artisti del 700 Veneto. Alvise Pisani, ambasciatore di Venezia a Parigi ai tempi di Luigi XIV e dei fulgori della reggia di Versailles, incaricò nel 1735 l’architetto Francesco Maria Preti di riprogettare il corpo principale della Villa di Stra già realizzato per quanta attiene all’Esedra, alle Scuderie, alla Limonaia ed all’imponente muro di cinta. Trasferimento a Dolo per l’illustrazione esterna degli Antichi Molini del ‘500 e sosta per il pranzo in ristorante. Alle ore 14 imbarco sul battello al pontile di Dolo, attraversamento della chiusa con discesa del dislivello acqueo e navigazione tra borghi rivieraschi, ville, chiuse e ponti girevoli con illustrazione durante la navigazione delle vaie Ville viste dal fiume. Sosta a Villa Widmann per la visita. Tipica residenza estiva del ‘700 con il suo delizioso parco; un vero gioiello della Riviera del Brenta. Il palazzo è il risultato di una profonda trasformazione eseguita dai Widmann intorno al 1750 sul precedente insediamento degli Sceriman progettato dall’architetto Tirali; ciò spiega lo stile leggermente rococò della residenza principale. All’interno il ciclo decorativo celebra le glorie di questa importante famiglia tedesca, i Widmann, trapiantata a Venezia dalla Carinzia fin dalla fine del ‘500 ed iscritta nel libro d’oro della nobiltà veneziano nel 1646. Particolare attenzione meritano l’affresco della “gloria della famiglia Widmann” attribuito al Guarana e quello del “ratto di Elena” dell’Angeli, visibili nella bellissima sala delle feste. La famiglia Widmann è inoltre ricordata per aver commissionato molte commedie al grande Carlo Goldoni, fra queste il celebre ciclo delle “Smanie per la villeggiatura”. Nei Widmann conferì il casato dei Rezzonico che si estinse con Carlo, papa Clemente XIII. Anche i Widmann si estinsero aIla metà di questo secolo con Elisabetta Widmann Rezzonico, sposa del senatore conte Piero Foscari di cui rimane lo stemma di bronzo nel timpano curvilineo della facciata. Splendido il parco, la barchessa e le altre presenze. Proseguimento della navigazione con arrivo a Villa Foscari detta “la Malcontenta” uno dei capolavori del genio di Andrea Palladio; La Malcontenta costituisce un tipico esempio di villa Tempio con il monumentale pronao che si specchia malinconico e superbo, fra i salici piangenti, nelle acque del Canale. È stata costruita per Nicolò e Alvise Foscari e appartiene tuttora ai discendenti di quella nobile famiglia. Secondo la leggenda, la Villa deve il suo nome “Malcontenta” all’animo infelice della moglie di uno dei Foscari che fu qui confinata contro la sua volontà. l maestoso pronao con le sei belle colonne ioniche posa su di un alto basamento cui si accede da due rampe. I nomi dei fratelli Nicolò e Luigi Foscari sono incisi sul frontone dell’edificio. Fu progettata dal grande architetto vicentino Andrea Palladio che ne volle seguire personalmente la costruzione dal 1560. I due fianchi sono sobri ed austeri; completamente diverso lo stile vivacemente moderno della facciata meridionale verso il parco. Su di essa, l’ampia finestra semicircolare che ricorda le terme antiche è circondata da numerose aperture di diverse dimensioni, da un frontone spezzato e da varie cornici; l’intonaco a marmorino è lavorato in modo da simulare bugne in pietra bianca.

Al termine della visita, ritrovo dei partecipanti e inizio del viaggio di ritorno con arrivo previsto in tarda serata.

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE È DI € 119,00

COMPRENDE: viaggio in pullman G.T., ingresso a Villa Pisani, Villa Widmann e Villa Foscari, guida, pranzo in ristorante, battello sul Brenta, nostro accompagnatore, assicurazione.

NON COMPRENDE: tutto quanto non indicato espressamente nel programma o indicato come facoltativo.